GUIDA ALLE

DETRAZIONI FISCALI

Arredare il tuo giardino o terrazzo con una Bella Pergola è ora più che mai conveniente: dal 01/01/2020 al 31 dicembre 2020, infatti, avrai la possibilità di detrarre il 50% della spesa sostenuta nell’acquisto ed installazione di sistemi di schermatura solare.

Approfittane subito e impreziosisci il tuo Outdoor con un pergolato in alluminio che ti permetterà di vivere i tuoi spazi all’aperto in modo elegante e funzionale.

Belle Pergole ti propone la “Guida alle detrazioni fiscali” per rispondere ad ogni tua curiosità in materia di schermature solari. Nella Guida troverai i punti più importanti della normativa in questione esposti in modo chiaro e semplice mentre, se vorrai saperne di più, trovi qui sotto i link di approfondimento:

www.enea.it
www.agenziaentrate.gov.it
https://www.espertorisponde.ilsole24ore.com/approfondimenti/2015-09-21/imprese-scontano-competenza.php?refresh_ce=1

Si raccomanda di prendere visione del vademecum e relativi aggiornamenti sul sito: https://www.efficienzaenergetica.enea.it/

1. CHE COSA SI INTENDE PER

DETRAZIONE FISCALE

In materia di riqualificazione energetica degli edifici esistenti rientrano le schermature solari come interventi detraibili al 50%. Quindi, a partire dal 01/01/2020 fino al 31/12/2020 tutte le spese sostenute per migliorare l’efficienza energetica (posa compresa) di un edificio esistente fino un massimo di 120 mila€ godono della detrazione fiscale del 50%, cioè di una diminuzione delle imposte dovute fino ad un massimo di 60 mila € per unità immobiliare. La detrazione avviene in 10 rate annuali di valore costante sull’IRPEF per le persone fisiche o sull’IRES per le imprese.

2. DETRAZIONE FISCALE

QUANDO È APPLICABILE

Abbiamo già accennato sopra che per godere della detrazione fiscale del 50% è necessario che l’edificio da riqualificare sia esistente o accatastato al momento della richiesta e che sia anche in regola con il pagamento dei tributi come ICI o IMU -se dovuti. La detrazione vale per gli edifici residenziali ( o parte di essi) che per gli edifici ( o parti di essi) destinati ad attività d’impresa e/o professionale ( bar, ristoranti, alberghi, etc). Non vale, dunque, per le nuove costruzioni o per interventi considerati come ampliamenti.

3. DETRAZIONE FISCALE

A CHI È RIVOLTA

A tutti coloro che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto dell’intervento di riqualificazione, siano essi residenti o non residenti.

  • Le persone fisiche e titolari d’impresa
  • I famigliari conviventi
  • I titolari di diritti reali sull’immobile
  • I condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali
  • Gli inquilini, i comandatari e altre figure previsti dalla normativa
  • Le Società di persone e capitali
  • Le associazioni di categoria
  • Gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale
  • I titolari di un diritto reale di godimento (proprietario, locatario, usufruttario e tutti gli altri casi previsti dalla legge) sull’immobile oggetto dell’intervento.

4. I REQUISITI DELLE

SCHERMATURE SOLARI DETRAIBILI

Il Decreto Legislativo non prevede livelli di prestazione della classe di schermatura solare energetica (Fattore solare o gTot), ma alcuni requisiti fondamentali:

  • devono essere un tutt’uno con l’edificio
  • devono essere a protezione di una superficie vetrata
  • devono essere schermature “tecniche”
  • devono essere mobili, cioè devono poter scoprire la copertura con positivi ad impacchettamento ( ad esempio pergole bioclimatiche retrattili e pergotende retrattili)
  • non devono avere orientamento a NORD
  • devono possedere una marcatura CE, se prevista
  • devono rispettare le normative in tema di sicurezza e di efficienza energetica.

5. LE SPESE DETRAIBILI

PREVISTE DALLA NORMATIVA

  • La fornitura e la posa del sistema di schermatura solare
  • Tutte le opere necessarie e accessorie
  • Le spese per le prestazioni professionali necessarie
  • Le spese per la documentazione tecnica necessaria
  • l’eventuale smontaggio e dismissione di analoghi sistemi preesistenti

Non rientrano invece i costi per la sostituzione di alcuni componenti, come motori, teli e parti
strutturali.

6. LA DOCUMENTAZIONE PER

AVERE DIRITTO ALLA DETRAZIONE

  • La fattura di acquisto emessa dal rivenditore deve contenere:
    • Tipologia, modello e dimensioni (in mq) della schermatura solare acquistata; Tipologia, modello e dimensioni (in mq) della schermatura solare acquistata; Tipologia, modello e dimensioni (in mq) della schermatura solare acquistata;
    • Dichiarazione di conformità ( d.lgs 311/2006 allegato M);
    • Le caratteristiche prestazionali (classe di prestazione energetica gTot);
    • Prezzo -prodotto e posa in opera-

  • La ricevuta del pagamento che, per i privati e le imprese in contabilità semplificata con regime per cassa, deve avvenire con bonifico parlante bancario o postale su modulistica ad hoc per Eco-bonus - riqualificazione energetica, indicando:
    • 1. il codice fiscale del singolo o di tutti i beneficiari della detrazione
    • 2. i riferimenti alla normativa vigente (causale L. 296/06 e L. 190/2014)
    • 3. nella causale indicare la tipologia di spesa sostenuta e il riferimento della fattura
    • 4. i riferimenti dell’unità immobiliare (via/piazza…)
    • 5. il numero di partita IVA o il Codice Fiscale del soggetto a favore del quale è effettuato il bonifico

  • Sono esonerati dal pagamento tramite bonifico bancario i titolari di reddito d’impresa (soggetti titolari di partita Iva esercenti attività commerciale), per i quali ai fini della detrazione non vale il principio di cassa (data del bonifico) ma si applica il principio di competenza. Per essi la detrazione spetta nel periodo d’imposta in cui vengono ultimati i lavori e, quindi, imputate le relative spese sostenute. Quindi, il periodo d’imposta agevolato coincide con quello di ultimazione dell’intervento, a prescindere dalla data di effettuazione dei pagamenti.
  • La Dichiarazione del Fabbricante della schermatura solare
  • La scheda descrittiva dell’intervento da trasmettere all’ENEA compilando il modello disponibile sul sito al seguente link https://detrazionifiscali.enea.it/, entro 90 giorni dalla fine dei lavori

7. DETRAZIONE FISCALE

DOCUMENTI DA CONSERVARE

Per poter fruire del bonus fiscale del 50% senza rischiare eventuali sanzioni é necessario
conservare tutti i documenti necessari in caso di verifiche o controlli da parte delle
autorità:

  • Certificazione di conformità ai requisiti tecnici richiesti dalla legge
  • Schede tecniche, manuale d’uso, dichiarazione di posa da parte e del fabbricante
  • Originale della documentazione inviata all’ENEA, firmata
  • Ricevuta dell’invio telematico della pratica sul sito Enea (CPID)
  • Copia dei bonifici eseguiti
  • Fatture comprovanti le spese sostenute
  • Consenso da parte del proprietario dell’immobile qualora le opere siano eseguite dal locatario, comodatario, ecc.
  • Delibera di approvazione dell’assemblea, quando le opere sono riferite a parti condominiali.

I contenuti della presente Guida sono stati elaborati sulla base delle normative vigenti in materia di detrazione fiscale riguardanti le schermature solari per l’anno 2020. In nessuna maniera l’azienda New Time intende sostituirsi alle informazioni rilasciate dalle Autorità competenti in materia.

Inoltre si riserva altresì la facoltà di modificare, sospendere e/o cancellare i contenuti della suddetta pubblicazione senza alcun preavviso.